Rete SUSGRAPE: progetto italo-sloveno per l’innovazione sostenibile in viticoltura

vinakoper-susgrape-progettoL’idea progettuale nasce dalla necessità per le aziende vitivinicole di transitare verso modalità di lavorazioni agricole più sostenibili, rispetto a quelle attualmente in uso.  I partner hanno raccolto tale necessità con l’obiettivo di costituire una rete di cooperazione transfrontaliera stabile tra 17 imprese, due centri ricerca e un’università che si impegna a collaborare sia dal punto di vista dello sviluppo del tessuto imprenditoriale che da quello della ricerca scientifica e applicata, nel comune interesse di ricercare soluzioni innovative a supporto del settore vitivinicolo e agricolo, apportando importanti ricadute per tutta l’area programma INTERREG ITALIA-SLOVENIA.logo_Area_Science-park

Il progetto SUSGRAPE nasce quindi per supportare le imprese del settore vitivinicolo nell’adozione di tecnologie provenienti dall’ICT applicate alla gestione della vigna, attraverso la sperimentazione (e la relativa formazione tecnica degli operatori) di un Sistema di Supporto Decisionale (DSS) da implementare in due diverse zone agricole prossime al confine italo-sloveno. Il DSS è composto da un sistema di monitoraggio ambientale associato allo sviluppo di due modelli previsionali agronomici, personalizzati sui territori interessati dal progetto, integrati in un apposito software. I benefici di tale sistema si misureranno in una riduzione sia dell’uso di sostanze chimiche che delle emissioni di CO2 nelle attività di coltivazione della vite, unite alla riduzione dei consumi d’acqua per l’irrigazione e al miglioramento della salubrità e qualità del prodotto finale. ICGEBSUSGRAPE, inoltre, analizza le potenzialità della microbiologia applicata all’agricoltura attraverso analisi genetiche transfrontaliere delle popolazioni batteriche che caratterizzano la pianta di vite, ricercando la base per lo sviluppo di nuovi biopesticidi.logo_università_litorale

La prestigiosa rete di partner vede tra i propri membri importanti attori del mondo della ricerca e del trasferimento tecnologico come Area Science Park di Trieste  (capofila del progetto), Parco Scientifico Tecnologico fortemente votato allo sviluppo del sistema imprenditoriale attraverso l’innovazione e la ricerca tecnologica e tra i più virtuosi nel panorama italiano; il Centro di Ricerca ICGEB, centro di eccellenza per la ricerca, la formazione e il trasferimento tecnologico alle imprese nel campo delle biotecnologie, Primo Principio, società ICT specializzata in monitoraggio e gestione avanzata dei vigneti,ma anche la Camera di Commercio Mista Italo-Slovena di Capodistria, l’Università del Litorale, Vinakoper, storica azienda vitivinicola slovena che vanta più di 500 ettari di produzione e il Consorzio di Tutela Vini del Collio.logo1

L’utilizzo delle tecnologie ICT in viticoltura rappresentano un enorme potenziale di sviluppo in chiave di Logo Primo Principiosostenibilità, qualità delle produzioni e ottimizzazione dei processi di gestione dell’intera filiera; per poter esprimere al meglio queste potenzialità però è necessario un dialogo approfondito tra aziende produttrici, operatori della ricerca e del trasferimento tecnologico e società ICT: questo è ciò che SUSGRAPE si prefigge di fare.

 

Segue intervista rilasciata al programma “Startup” di Radio Rai Friuli Venezia Giulia (dal minuto 8 parliamo di SUSGRAPE):

Related Posts